Chi ha paura del buio? Due astrofisici ci parlano dell'incredibile viaggio delle Voyager

  • Otium Pea Club
  • Ottobre, 01 | 18:30 - 19:45

L’esplorazione spaziale non rappresenta solamente la necessità umana di oltrepassare i propri limiti. È anche, o forse soprattutto, il desiderio dell’uomo di sopravvivere al proprio tempo.
Questo meraviglioso e disperato sentimento umano è incarnato in due piccoli oggetti a cui abbiamo dato il nome di “Voyager”. Entrambe le sonde ora sono nello spazio interstellare dopo aver abbandonato l'eliosfera, a oltre 18 miliardi di km da noi, una distanza che la luce impiega circa 20 ore a percorrere. Dopo oltre 40 anni, dopo averci regalato immagini indimenticabili come le prime immagini assolute di pianeti come Urano e Nettuno, o la celebre "Pale Blue Dot", le Voyager ancora funzionano. Pochi dati, un segnale debole, ma sono ancora in grado di comunicare con noi. Le missioni Voyager portano con loro anche due dischi d’oro, con incise alcune informazioni sulla specie umana: il DNA, la posizione del nostro pianeta, saluti e messaggi di pace in svariate lingue, musica. Se qualcuno, un giorno, decifrerà questi contenuti scoprirà di un lontano pianeta unito nel segno della pace, della scienza e dell’amore reciproco. Molto probabilmente le Voyager viaggeranno solitarie nell’immensità del cosmo per milioni, forse miliardi di anni. Sopravviveranno all’uomo e alla fine del nostro pianeta.
Percorreremo, insieme, uno dei viaggi più straordinari che gli uomini abbiano mai intrapreso, un segno della loro infinita speranza e determinazione e del loro disperato bisogno di sopravvivere al loro tempo in un universo vasto e fantastico.


--- Tutti gli eventi dello Space Festival sono prenotabili fino ad esaurimento posti. Orari e date possono essere soggetti a variazione.
Procedura di accesso all'evento:
• prenota questo evento. Puoi prenotare fino a 4 biglietti. In caso di minore il biglietto può essere prenotato dal genitore, che dovrà accompagnare il minore durante la visita.
• presentati all'entrata della struttura munito del biglietto del Festival che hai ricevuto via mail a seguito della registrazione. Il biglietto ricevuto è unico e garantisce l'accesso a tutti gli eventi ai quali il visitatore si è prenotato. La prenotazione è necessaria per l'accesso all'evento;
• Mostra il biglietto con il QR code al personale incaricato.

Come da DPCM, per accedere agli eventi è necessario essere muniti di Green Pass:
• mostra il QR Code digitale o cartaceo apposto sulla tua certificazione verde (il personale incaricato potrà chiederti di esibire anche un documento d’identità);
• la validità della certificazione sarà comprovata tramite l’App “Verifica C19”. ---